Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Area dedicata alle discussioni tecniche inerenti le versioni di X-Plane fino alla 10.
ATTENZIONE: non gli add-ons, SOLO IL SIMULATORE.

Moderatori: Moderatori, Admins

Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 09/08/2010, 16:26

Ragazzi vi annuncio che finalmente sto imparando a fare dei piani di volo (con GoodWay) e ad immetterli nell' FMC del 737-800.
Molti di voi si sono prodigati nel darmi tante spiegazioni...
Vi sarei grato se mi poteste aiutare ancora una volta nel configurare correttamente il Pilota Automatico in modo tale che segui le istruzioni immesse nell' FMC.
Ho fatto riferimento ai tutorials di LoreAir FM ma, nonostante mi sia scritto tutti i passaggi, qualcosa non torna (soprattutto quando devo intercettare il Glide Slope).
Sarebbe l'apoteosi se qualcuno (faccio un nome a caso... ruggy71 :lol: ma avrei altri nomi :salute: ) mi scrivesse in ordine cronologico le procedure per impostare l'Auto Pilota.
Intendo, dopo che si è immesso il piano di volo nell'FMC bisognerebbe:
- impostare la frequenza ILS dell'aeroporto di destinazione - OK
- prima del decollo... (Impostare altitudine e velocità > A/T ARM? > F/D? > N1-N2-FMC?)
- una volta decollati... (ALT HLD su ON > Airspeed su ON > quando bisogna premere VOR LOG? V NAV? L NAV?)
- In fase di avvicinamento si dovrebbero eseguire le seguenti operazioni...? Intercettato il Glide Slope spostare l'interruttore su Nav mode (N1) > spegnere VOR LOG > accendere APP... l'aereo seguirà il segnale fino ad allinearsi alla pista.
Sbaglio l'esecuzione dei suddetti comandi. Di alcuni di essi mi sfugge anche il significato.
In sintesi, vi allego la foto del pannello del Pilota Automatico del 737...
AP.jpg

Se potete spiegatemi ogni singolo pulsante e quando va premuto nell'esecuzione di un volo ILS pianificato nell' FMC.
Eternamente grato :hello2:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda tritolo41 » 09/08/2010, 18:00

Hai visto questi video di I-Lair, qui spiega veramente tutto! Il terzo video risponde precisamente a tutte le domande.

viewtopic.php?f=77&t=9441#p99495

Ciao
CPU I7-7700K 4,8 Ghz-Dissipatore Cooler Master 412-M.B ASUS Prime Z270-P-Alimentatore Cooler Master V700 Silent Pro-RAM Corsair 16 GB DDR4 2400 MHz-S.O Win 10 HDD SSD 250 GB SAMSUNG PRO 850-HD SSD 500 GB Samsung 840- Crucial m4 270 GB-NVDIA GTX 1080 Ti 11GB-X-Plane 10.51 e 11.xx Foto Simulatore Fullmotion 6 DOF Canale You Tube
Avatar utente
tritolo41

Comandante
 
Messaggi: 6301
Iscritto il: 24/08/2009, 14:07
Ha ringraziato: 36 volte
Stato ringraziato: 97 volte

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 09/08/2010, 18:23

Mi riferivo proprio a quei video.
Facciamo così... Se qualcuno ha un pò di pazienza mi descrve semplicemente i passaggi che effettua sull'autopilota dalla partenza fino a qualche metro prima dell'atterraggio.
Penso che ognuno abbia un automatismo ormai radicato che esegue ogni volta.
Riportate proprio quello, così lo confronto col mio "automatismo" e vedo cosa non va :wink:
Grazie per l'interessamento :salute:
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda sbra » 09/08/2010, 19:31

ti sto scrivendo un tema. dammi un po' di tempo e poi vedrai... :shock:
Immagine
Avatar utente
sbra

NeoPilota
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 13/05/2009, 16:21
Località: FL300
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 09/08/2010, 19:41

sbra ha scritto:ti sto scrivendo un tema. dammi un po' di tempo e poi vedrai... :shock:

Miticoooo!! :headbang:
:thumbleft:
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda sbra » 09/08/2010, 23:23

Ovviamente assumo che tu voli offline, per cui direzione di decollo, sid, star ecc.. ti assegni tutto tu. Nel caso volessi volare online, certi parametri te li assegna l'ATC.

Prima di aprire x-plane dai un'occhiata a questi link:
http://www.antoniogolfari.it/
http://elearning.ians.lu/aircraftperfor ... ilter=b738


Prima del decollo:

-Carte alla mano: verifica di avere le charts complete e aggiornate dell'aeroporto di partenza e di quello di arrivo. Tecnicamente dovresti avere a portata anche quelle degli ALTN, aeroporti alternativi su cui venir eventualmente dirottato.
Le trovi qui, anche se non so se sono aggiornatissime. Oppure sui siti di IVAO e Vatsim.
http://www.antoniogolfari.it/mappe.aspx
DEVI saperle leggere.
http://www.antoniogolfari.it/files/Legg ... 0Carte.pdf
qui impari come.

-Valori: nel pacchetto dell'x737 ti hanno fornito anche due bei file xls con cui calcolare le performances. Imposta il numero di passeggeri, peso, distance trip (puoi quantificarla in numero di pasticche assunte dal pilota), altitudine media ecc. Ti restituiranno la quantità di carburante da caricare, la V1, Vr e V2, il peso all'arrivo, la Vref e qualche altro valore utile.

-Piano di volo: verifica che il tuo piano di volo sia corretto, punti di entrata e di uscita in aerovia, aerovie corrette, altitudini corrette. Una volta verificato, lo inserisci nell'FMC.

-QNH: Richiedi l'ATIS (Invio->atis->nome dell'aeroporto in cui ti trovi), segnati il valore "altitude" di quattro cifre, che inserirai nell'altimetro regolando la rotellina bianca ad un angolo del piccolo orizzonte artificiale secondario. Il valore che imposti lo vedrai cambiare nello schermo principale, quello con l'orizzonte artificiale grande, in basso a destra scritto in verde.

-Checklist pre-volo: Luci, pressurizzazione, pompe carburante, APU, GroundPower, ecc.. tutti i controlli necessari (te li dice la checklist uno per uno)

-SID: Scegli una sid in base alla direzione di partenza (sempre possibilmente contraria a quella del vento) e al punto di ingresso in aerovia. Le trovi sulle chart dell'aeroporto di partenza.

-Autopilot: imposti i valori per il decollo. Nello specifico
#NAV1: Se intendi partire con vor impostalo sulla freq del vor
#Course: Se indicato dalla SID, impostala sul valore relativo alla radiale da seguire in decollo.
#Velocità: Ufficialmente si dovrebbe partire con la N1, ma in quasi tutti gli aeroporti vigono delle restrizioni a causa della normativa antirumore. Io imposto manualmente la velocità sul valore limite riportato dalla carta (di solito 230/240). Mai oltre il 250 sotto i 10000 piedi.
#Vor Loc: Se intendi partire direzionato dal vorloc, altrimenti HDG
#Heading: Se intendi partire direzionato dall'HDG, altrimenti vorloc. Impostalo sull'orientamento esatto della pista.
#Altitudine: Impostala sull'altitudine di uscita dalla SID tenendo conto dei MCL/MCA dell'aeroporto (normalmente questo valore te lo comunica l'ATC nella clearance, ma qui facciamo come ci pare).
#Vertical speed: tra i 2000 e i 3000 a quanto dicono i dati, ma dipende dal tuo peso. Maggiore è il peso, minore la v/s.
I punti sono inseriti sequenzialmente, da sinistra a destra, come nella checklist reale.

-Startup e Pushback: accendi il Beacon, accendi i motori, interruttore motori su Continuous e fai marcia indietro (se serve)

Taxi e Decollo

-Carte alla mano: scegli il percorso lungo le taxiway per arrivare ad inizio pista.

-Taxing: Motori al minimo necessario per il taxi. Mantieni una velocità di circa 20/30. In aeroporti grandi come Schipol, puoi andare a farti un caffè nel frattempo. Taxi lights accese, Autofreni su OFF (la rotellina antiskid). Nel frattempo verifica:

#status del computer di volo: deve essere su TO (takeoff, R/TO = reduced takeoff, CLB climb, CRS cruise, G/A go around ecc..)
#temperatura dell'aria
#direzione e velocità del vento
#EGT (temperatura emissione gas dei motori e dell'apu)
#presenza di uccelli o dei maledetti cervi ninja sul percorso.

-Autopilot: Attiva il Flight Director e arma l'Autothrottle.

-Flaps: tra 5 e 15, scegli tu in base al foglio di calcolo delle performances. Maggiore è il valore, minori sono V1 Vr e V2. Per piste corte, sempre flap al massimo. Oppure Trenitalia.

-Lineup e decollo: Allineati alla pista Taxilight spente e Landing lights accese.
In alcuni aeroporti di solito con piste corte, è richiesto il decollo frenato. Si tratta di dare manetta con i freni inseriti per avere un po' di "scatto" e ridurre la corsa. [nd Cekko] :D
Nel caso dovessi fare un decollo frenato, inserisci i freni di parcheggio e dai manetta fino all'80% poi rilasci. [Manuale takeoff x737]
In caso di decollo normale invece, tasto N1 On se vuoi partire con N1, io uso invece SPEED On per stare dentro i limiti.

-Velocità: V1, Vr e V2 te le dice il foglio di calcolo. Una volta raggiunta la V1 devi decollare, non ti puoi fermare. Raggiunta la Vr devi ruotare, raggiunta la V2 hai portanza, raggiunta la V2+15 (o +20) sei ad una velocità di sicurezza e non dovresti cascare. POsitive vertical speed, gear up. (alza il carrello)

-Autopilot: Raggiunti i 150 piedi (mi pare) inserisci il pilota automatico, tastino CMD sinistro.

Salita

-Salita iniziale: normalmente mantieni la prua del decollo, salvo ostacoli naturali. In ogni caso sulle chart c'è sempre la pagina apposita.

-SID: dopo la salita iniziale prosegui lungo la vera e propria SID che ti porta al primo punto in aerovia.

-Flaps: da richiamare appena non sono più necessari. In ogni caso non tenerli alla velocità limite (incisa con frammenti di ossa di piloti distratti proprio sopra il cockpit)

-Verifiche: Velocità verticale, velocità al suolo, temperatura esterna, EGT, interruttori motori ancora su CONT, status= CLB.

-Aerovia: quando stai per terminare la SID (io la faccio in semimanuale, ogni volta con l'autopilot, ma c'è chi si imposta punto punto sull'FMC) sarai nei pressi del primo punto in aerovia. Puoi scegliere se fare tutto ancora in semimanuale tramite HDG, ALT ecc.. oppure passare all'FMC. In questo caso premi LNAV, per seguire il profilo orizzontale del volo (il percorso) e VNAV per seguire quello verticale (le altitudini). Puoi fare anche in maniera ibrida, LNAV per seguire la rotta e ALT HLD + V/S per gestire l'altitudine. Io preferisco quest'ultima.

-Altitudine di transizione: c'è scritta sulla chart, una volta raggiunta imposti il valore standard di pressione. Stessa rotellina bianca di prima, angolo in basso a destra dell'orizzonte artificiale piccolo. Stavolta però la premi al centro. E'inoltre il momento di passare dai nodi ai mach (tastino tondo senza grigio scuro sotto IAS/MACH a sinistra)

-FL100: Arrivati alla quota di 10000 piedi, spegni le landing light, accendi lo strobe, interruttori motori su OFF (tranquillo non si spegne niente) tranne in caso di maltempo, bus generatori sui motori, spegni l'APU, e fai slacciare le cinture al bestiame là dietro. Superato FL100 puoi accelerare

-TOC: prosegui verificando che tutto sia a posto fino al Top of Climb

Crociera

-Caffè, sigarette (sull'aereo comanda il comandante, se dice FUMO si fuma, se dice PANINO arriva il panino, se dice CONGA! parte il trenino) e carte alla mano: verifica sempre tutti i valori, soprattutto temperatura dell'aria e EGT (la prima ti dice quanto ti si possono congelare i vari pezzi, la seconda ti dice che i motori stanno funzionando).

Discesa

-TOD: Il top of descent te lo comunica solitamente l'ATC, ma qui siamo in "locale" e quindi dovrai decidere tu quando iniziare a scendere. Ti viene ancora una volta in aiuto uno dei file xls: inserisci FL della quota di partenza, FL di destinazione e ti restituisce il numero miglia in anticipo da cui iniziare la discesa. Guardi nell'fmc (o nella mappa) e orientativamente decidi il punto in cui iniziare la discesa.

-Altitude hold e Vertical speed: Imposta inizialmente 10000 su ALT HLD e inserisci una velocità di discesa in V/S. I dati anche qui parlano di velocità tra i -2000 e -3000 piedi al minuto, ma con una discesa troppo rapida rischi di accelerare troppo nonostante l'autothrottle. -2000 dovebbero bastare sempre.
Da questo momento in poi hai circa dieci/quindici minuti di calma durante la discesa per effettuare i passi successivi.

-Dati: trova i dati dell'aeroporto di arrivo. Può essere difficile nel caso che l'aeroporto si trovi in una zona non ancora caricata da x-plane (potresti tranquillamente essere a un centinaio di chilometri ancora). Puoi usare un sito che ti fornisce il metar, se usi le condizioni meteo in tempo reale. Puoi telefonare all'aeroporto, ma procurati almeno il QNH e il vento. Se invece x-plane ha già caricato, richiedi semplicemente l'atis. Imposta il QNH quando scendi sotto l'altitudine di transizione.

-Carte alla mano: scegli una STAR dalle charts dell'aeroporto di arrivo che ti porti dall'ultimo punto in aerovia all'imbocco del glideslope. Tieni conto ovviamente del vento e della quota dell'aeroporto.
Inizia ad impostare i vari valori nell'autopilot, dove possibile per non incasinare l'attuale guida (se stai volando via HDG, non puoi impostare HDG sul valore dell'orientamento della pista)
Dai uno sguardo anche alle procedure di discesa ILS. Di solito ne trovi diverse, a te servono quelle per Categoria C (la categoria di peso del 737-800). Segnati l'orientamento della pista, e la frequenza dell'ILS.

-FL100: Una volta che arrivi a 10000 piedi ti dovresti stabilizzare (hai impostato 10000 in ALT HLD). C'è un motivo per questo scalino, e sta nel fatto che non puoi scendere al di sotto se non veirfichi determinati valori.
#Velocità: 250 nodi o inferiore
#Landing lights: accese
#Strobo: spento
Inoltre: cinture allacciate, interruttori motori su CONT, APU accesa, EFIS in modalità VOR o ancora meglio APP. In questo momento è importantissimo verificare la temperatura esterna. Se è sotto lo zero devi attivare il Wing Anti-Ice, che tramite l'aria compressa fa fuori l'eventuale ghiaccio che si forma tra le superfici mobili: non vorrai arrivare a 2000 piedi e scoprire che i flaps sono bloccati....
Tutte ste cose le puoi fare anche sopra FL100, se hai tempo, e ti risparmi di fare questo "scalino"

Avvicinamento e atterraggio

-Aerovia: esci dall'aerovia nel punto dove inizia la STAR. La quota anche stavolta dovrebbe dartela l'ATC, e se eccessiva anche la velocità. A questo punto non siamo più all'interno del piano di volo, quindi abbiamo passato l'ultimo waypoint dell'FMC. Quindi LNAV e VNAV si disattivano automaticamente.

-Autopilot: Devi perciò passare in semimanuale, e puoi scegliere di nuovo tra HDG o VOR LOC. HDG è il modo più istintivo di pilotare. VORLOC richiede che tu inserisca la frequenza del vor verso il quale vuoi volare, e la radiale da intercettare. La radiale la inserisci nel campo COURSE.

-Altitudine e velocità: le charts ti dicono anche in quale punto e a quale quota dovrai trovarti per intercettare l'ils. Inserisci la quota in ALT HLD e regola la velocità verticale di conseguenza. Molto importante anche la velocità, se sarai troppo veloce, l'intercettazione del glideslope si disattiva... e ti devi fare un circuito per riprenderla. Di solito a questo punto sono già sceso sui 180/160 nodi.

-Settaggi: Aerofreni su autobrake (non segnalato, te ne accorgi solo dalla spunta sulla checklist, basta tirare tutta in alto la levetta degli aerofreni), autofreni regolati secondo la lunghezza della pista e il peso dell'aereo (rotellina "antiskid", io li metto sempre su 2), Yaw damper attivo.

-Flaps: Qui mi arriveranno le mazzate. Sui flaps ci sarebbe da scrivere un libro... per ora tieni solo conto che:
1. DEVONO essere estratti per atterrare, e devono essere tra 30 e 45.
2. Li puoi estrarre solo dopo aver rallentato ad una certa velocità incisa con le ossa dei piloti distratti sul cockpit.
3. L'angolo esatto lo si calcola sempre tramite peso, vento, velocità e lunghezza della pista...

-ILS: Inserisci la frequenza dell'ils (è sulle carte) nella radio (io di solito tengo separati il vor di navigazione su NAV1 e l'ils su NAV2, che puoi impostare anche alla partenza se lo sai). SE riesci a trovarti nel punto giusto, SE sei orientato nella direzione giusta, SE sei alla quota giusta e SE sei ad una velocità abbastanza bassa, (e SE hai letto bene le carte ci sei) puoi premere il tasto magico APP e vedrai il muso puntare verso la pista.

Un suggerimento: il glideslope è una sorta di cono con un vertice sul fondo della pista. Può essere intercettato volando attraverso la "base" di questo cono, ma anche volando drittie intercettandolo dal basso. Dall'alto invece non è possibile.
Per esempio, se dalle carte leggo che la quota di intercettazione è 2100 piedi e io mi trovo a 2000 piedi, posso volare dritto con APP inserito finchè non mi ci trovo dentro, poi l'autopilot si allineerà da solo.
Se invece mi trovo a 2300e picchio verso il basso, una volta arrivato a 2100 l'autopilot NON si allinea. Ti allego un disegnino stupido perchè so che non si capirà un tubo da come lo spiego.
Immagine

-G/S e touchdown: una volta stabilizzato sul G/S puoi tirar fuori i carrelli e aspettare. La manovra è totalmente automatica (purtroppo). L'autopilot comunque si disabilita uno o due secondi dopo il touchdown del carrello anteriore (nel reale è 1.5 sec). A questo punto inserisci il reverse, spoiler e freni.


edito:
ALTN: nei piani di volo indica un aeroporto alternativo
ATC: Air traffic control. Controllo del traffico aereo. (http://it.wikipedia.org/wiki/Controllo_ ... fico_aereo)
ATIS: Automatic Terminal Information Service, è un servizio automatico fornito negli aeroporti che fornisce le condizioni attuali dello scalo (vento, pressione, pista in uso, ecc..) (link http://en.wikipedia.org/wiki/Automatic_ ... on_Service)
APU: Auxiliary Power Unit. Un terzo motore a turbina, di dimensioni ridotte, che non fornisce alcuna spinta, ma che alimenta i sistemi elettrici e idraulici dell'aereo quando le fonti principali (i motori) sono spenti.
EGT: Exhaust gas temperature. La temperatura del gas di scarico che esce dalla marmitta dei motori. Se è caldo, bene. Se è caldissimo, male. Se è freddo peggio, s'è spento il motore.
G/S: Glideslope, il sentiero di discesa "illuminato" dal beacon dell'ILS. Se lo segui arrivi alla pista.
MCA/MCL: Minimum crossing altitude/level. Esprimono il valore di quota minimo a cui un dato punto può essere sorvolato.
QNH: acronimo di riferimento della pressione atmosferica al livello del mare di un determinato aeroporto. Nei paesi statunitensi (e anche in x-plane e sull'x737) si esprime in pollici di mercurio, in Europa invece in hectopascal. vedi (http://it.wikipedia.org/wiki/Regolaggio_altimetrico)
SID: Standard instrument departure. Insieme di procedure prestabilite per la partenza da un aeroporto. (http://en.wikipedia.org/wiki/Standard_I ... _Departure)
STAR: Standard terminal arrival route. Insieme di procedure predefinite per l'arrivo ad un aeroporto.
http://en.wikipedia.org/wiki/Standard_t ... ival_route
TOC/TOD: Top of climb/top of descent, i punti sul profilo verticale del volo in cui rispettivamente si raggiunge la fine della salita (si arriva alla quota di crociera) e si inizia la discesa (si scende dalla quota di crociera)


Ogni commento è ben accetto, modifichiamo tutti sto tema con aggiunte e miglioramenti.
Magari non picchiatemi..
Ultima modifica di sbra il 10/08/2010, 9:08, modificato 4 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
sbra

NeoPilota
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 13/05/2009, 16:21
Località: FL300
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda Cekko » 10/08/2010, 3:44

Mi vergogno a fartelo notare, perché sei un mostrillo, ma RTO (in relazione ai freni) sta per Rejected Take Off e non Reduced. Un semplice, sciocco refuso...
Inoltre, in aeroporti con piste corte, la "frenatura" durante l'azione di dare manetta al decollo è obbligatoria. Questo tipo di decollo si chiama "Statico" (ne so qualcosa solo perché a Peretola i liner partono tutti così, non per alri motivi!)
Perdonami se mi son permesso di dirlo... :oops:
Detto questo, ti consiglio di fare un vero e proprio tutorial di questo post, tornerà comodo a decine e decine di persone (a cominciare dal sottoscritto), darettammé!!!
Conoscere i bambini è come conoscere i gatti. Chi non ama i gatti non ama i bambini e non li capisce.
Bruno Munari


iMac 27” (Retina 5K 2017) • Intel Core i7 Quad 4.2 GHz • Radeon Pro 580 — 8 Gb • 40 Gb SDRAM • FD 3 Tb • macOS Sierra
iMac 27” (Mid 2011) • Intel Core i7 Quad 3.4 GHz • AMD Radeon HD 6970M — 2 Gb • 16 Gb SDRAM • SSD 500 Gb/SSHD 2 Tb • macOS Sierra
Saitek Cyborg FLY 5 & Pro Flight Rudder Pedals & Throttle Quadrant • TrackIR v5-LinuxTrack • X-Plane 10 & 11
Avatar utente
Cekko

Comandante Anziano
 
Messaggi: 16834
Iscritto il: 18/12/2004, 17:04
Località: Firenze Sud (ma sempre LIRQ!)
Ha ringraziato: 119 volte
Stato ringraziato: 198 volte

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda sbra » 10/08/2010, 4:32

Per quanto riguarda R-TO sono più che sicuro, controllo il manuale...
Per la sgommata coi freni tirati e conseguente partenza a razzo, non lo sapevo! Comunque si, la mia idea era di farci un tutorial molto wiki, molto cooperativo... ad ogni suggerimento modifico!

edito: Manuale x737 pagina 21 (non quello con i tutorial di decollo e atterraggio)
Codice: Seleziona tutto
Note: The flight phase is set to‚ CLB‘ automatically if LVL CHG is engaged in climb.
Your 737 aircraft has the following flight phases:
---   No thrust limit provided
TO   Takeoff limit thrust
R-TO  Reduced takeoff thrust
CLB   Climb thrust
R-CLB   Reduced climb thrust
CRZ   Cruise thrust
GA   Go around thrust (activate on final approach!!!!)
MAX   Maximum thrust 100% N1

Usually, you will use ‚TO‘, CLB‘ and ‚CRZ‘, and ‚GA‘ on final approach. Under ideal takeoff conditions, you can select R-TO to reduce noise, and R-CLB for the same reason.


Io pensavo fosse roba riguardo alle dimensioni della pista e agli ostacoli lungo il climb, invece è relativo al rumore... :|
Immagine
Avatar utente
sbra

NeoPilota
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 13/05/2009, 16:21
Località: FL300
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda Skyro » 10/08/2010, 7:21

Avete ragione entrambi, solo che uno parla di freni e l' altro di potenza dei motori. La differenza fra le due cose la fa' quel trattino posto tra la R e la T.
Complimenti per il tutorial, veramente un lavoro ben fatto.
Per il discorso wiki ai tempi ne era stato creato uno, solo che dal cell non riesco a linkarlo
XP 10.XX = l' ultima disponibile
XP 11 quello che passa il convento
Skyro

Collaboratore
 
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/02/2006, 9:32
Ha ringraziato: 36 volte
Stato ringraziato: 127 volte

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 10/08/2010, 8:41

sbra sei un grande!
Prima di tutto grazie per aver perso così tanto tempo per la realizzazione di questa bella, nonché simpatica, guida... :thumbleft:
L'idea di svilupparla in itinere è fantastica, perché riuslterà utile per molte persone. Un vero punto di riferimento!
Visto che sarà indirizzata ad un' utenza ancora poco avvezza con tali procedure, mi permetto di dare un consiglio: diamo una traduzione ai numerosi acronimi, anche a quelli più scontati (per voi).
Per alcuni ho visto che lo hai fatto, per altri manca:
QNH, APU, MCL/MCA...

Appena posso comincio a "eseguire" le istruzioni che ci hai gentilmente fornito.

Se potessi dare la Reputazione ti meriteresti REP++++++++++++++++++++++++++++++++++++++ :wink:
Un messaggio per i Moderatori: dobbiamo promuovere sbra Comandante! :headbang:
:occasion5:
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda tritolo41 » 10/08/2010, 9:41

Complimenti sbra per il tuo ottimo lavoro! Sono certo servirà a molti! :thumbleft:
CPU I7-7700K 4,8 Ghz-Dissipatore Cooler Master 412-M.B ASUS Prime Z270-P-Alimentatore Cooler Master V700 Silent Pro-RAM Corsair 16 GB DDR4 2400 MHz-S.O Win 10 HDD SSD 250 GB SAMSUNG PRO 850-HD SSD 500 GB Samsung 840- Crucial m4 270 GB-NVDIA GTX 1080 Ti 11GB-X-Plane 10.51 e 11.xx Foto Simulatore Fullmotion 6 DOF Canale You Tube
Avatar utente
tritolo41

Comandante
 
Messaggi: 6301
Iscritto il: 24/08/2009, 14:07
Ha ringraziato: 36 volte
Stato ringraziato: 97 volte

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 10/08/2010, 9:54

-
Ultima modifica di nic911 il 10/08/2010, 16:54, modificato 2 volte in totale.
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda Skyro » 10/08/2010, 10:37

Bravi ragazzi, complimenti per l' impegno, ma se continuate a scriverlo qui servira' poco o nulla a chi verra' dopo di voi e volete sapere il perchè?
Perchè post "tecnici" è meglio crearli ed inserirli in sezioni adatte, per esempio la flying school, ed in topic creati appositamente, per esempio "Terminologia ed abbreviazioni utilizzate in aeronautica".
In questo modo tutto diventa più ordinato e trovare le risposte alle proprie domande da neofiti più immediato.
XP 10.XX = l' ultima disponibile
XP 11 quello che passa il convento
Skyro

Collaboratore
 
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/02/2006, 9:32
Ha ringraziato: 36 volte
Stato ringraziato: 127 volte

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda nic911 » 10/08/2010, 11:01

Skyro ha scritto:Bravi ragazzi, complimenti per l' impegno, ma se continuate a scriverlo qui servira' poco o nulla a chi verra' dopo di voi e volete sapere il perchè?
Perchè post "tecnici" è meglio crearli ed inserirli in sezioni adatte, per esempio la flying school, ed in topic creati appositamente, per esempio "Terminologia ed abbreviazioni utilizzate in aeronautica".
In questo modo tutto diventa più ordinato e trovare le risposte alle proprie domande da neofiti più immediato.

Forse hai ragione...
Allora voi Amministratori prendetevi la libertà di spostare questa bella guida nella sezione che ritenete più opportuna o, comunque, di metterla in evidenza...
Col permesso di sbra ovviamente :wink:
AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 5600+ 2.81 GHz - RAM 5GB DDR2 800 mHz PC6400 - Scheda video nVidia GeForce GTS 250 RAM 1GB - Alimentatore Tecnoware X-Typhoon 600W Gamer - Case ENERMAX Chakra Midi Tower ATX Black - Monitor Samsung P2070 - Hard Disk principale: Hitachi 500GB - Sistema Operativo: Windows 7 Ultimate 64bit - Joystick: Thrustmaster T160000M + Logitech Extreme 3D Pro
Avatar utente
nic911

NeoPilota
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 06/07/2010, 13:48
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Consiglio procedure Pilota Automatico in volo ILS

Messaggioda iFabio2 » 10/08/2010, 12:17

ciao sbra

se permetti un paio di commenti/miglioramenti/suggerimenti :)

sbra ha scritto:
Prima del decollo:

-Carte alla mano: verifica di avere le charts complete e aggiornate dell'aeroporto di partenza e di quello di arrivo. Tecnicamente dovresti avere a portata anche quelle degli ALTN, aeroporti alternativi su cui venir eventualmente dirottato.


solo una cosa, si chiamano aeroporti alternati e non alternativi. In teoria dovresti avere (e sull'aereo si portano) anche le carte di avvicinamento/atterraggio degli alternati in rotta ovvero tutti quegli aeroporti che incontri durante il tuo percorso, perché in caso di emergenza devi saperla gestire anche con un aeroporto che non hai pianificato (se rientra nei limiti della macchina).

sbra ha scritto:-Piano di volo: verifica che il tuo piano di volo sia corretto, punti di entrata e di uscita in aerovia, aerovie corrette, altitudini corrette. Una volta verificato, lo inserisci nell'FMC.


magari qui dovresti spendere due paroline in piú su come si scrive un piano di volo, come si assegnano le quote, upper/lower routes, e anche un accenno agli spazi aerei, altrimenti andrete solo a caso prendendo il livello di volo piú alto compatibilmente con il peso (che in linea di massima va bene ma specialmente in italia non é proprio cosí :) )

sbra ha scritto:-QNH: Richiedi l'ATIS (Invio->atis->nome dell'aeroporto in cui ti trovi), segnati il valore "altitude" di quattro cifre, che inserirai nell'altimetro regolando la rotellina bianca ad un angolo del piccolo orizzonte artificiale secondario. Il valore che imposti lo vedrai cambiare nello schermo principale, quello con l'orizzonte artificiale grande, in basso a destra scritto in verde.


questo secondo me non é proprio chiarissimo, inoltre butterei due paroline su QNH, QNE (magari qualche link a siti in cui lo spiegano?)

sbra ha scritto:-SID: Scegli una sid in base alla direzione di partenza (sempre possibilmente contraria a quella del vento) e al punto di ingresso in aerovia. Le trovi sulle chart dell'aeroporto di partenza.


Negativo :) la SID non c'entra niente con il vento, solamente la pista puó variare in base alla direzione del vento (nonostante i liners abbiano delle tolleranze per il vento in coda).

sbra ha scritto:#Vertical speed: tra i 2000 e i 3000 a quanto dicono i dati, ma dipende dal tuo peso. Maggiore è il peso, minore la v/s.


qui, o si calcola (in base alle tabelle, il rateo di salita, oppure si usa il magico tasto FLCH (che si occupa da solo di calcolare il rateo per mantenere quella IAS scelta.

sbra ha scritto:Taxi e Decollo
#temperatura dell'aria


beh a meno che tra la pianificazione e il decollo non sia variato tutto di 30 gradi, dubito che serva :)

sbra ha scritto:-Velocità: V1, Vr e V2 te le dice il foglio di calcolo. Una volta raggiunta la V1 devi decollare, non ti puoi fermare. Raggiunta la Vr devi ruotare, raggiunta la V2 hai portanza, raggiunta la V2+15 (o +20) sei ad una velocità di sicurezza e non dovresti cascare. POsitive vertical speed, gear up. (alza il carrello)


Quasi corretto. Alla V1 bisogna portare l'aereo in aria A MENO CHE il comandante non reputi piú rischioso andare in aria che fare un fuoripista. Alla Vr si ruota (e si ha giá portanza altrimenti l'aereo non si alza). La V2 é la velocitá (vado a memoria) che in caso di piantata di un motore, ti permette di rimanere sopra la quota di sicurezza per fare un bel circuito e riatterrare.

sbra ha scritto:Salita

-Flaps: da richiamare appena non sono più necessari. In ogni caso non tenerli alla velocità limite (incisa con frammenti di ossa di piloti distratti proprio sopra il cockpit)


che variano per ogni aereo, e vanno imparate (come nel volo reale)

sbra ha scritto:-Verifiche: Velocità verticale, velocità al suolo, temperatura esterna, EGT, interruttori motori ancora su CONT, status= CLB.

Sei troppo innamorato della temperatura esterna :D

sbra ha scritto:-Altitudine di transizione: c'è scritta sulla chart, una volta raggiunta imposti il valore standard di pressione. Stessa rotellina bianca di prima, angolo in basso a destra dell'orizzonte artificiale piccolo. Stavolta però la premi al centro. E'inoltre il momento di passare dai nodi ai mach (tastino tondo senza grigio scuro sotto IAS/MACH a sinistra)


No il valore mach va usato sopra i 18000 piedi mi sembra (da confermare).

sbra ha scritto:Crociera

-TOD: Il top of descent te lo comunica solitamente l'ATC, ma qui siamo in "locale" e quindi dovrai decidere tu quando iniziare a scendere. Ti viene ancora una volta in aiuto uno dei file xls: inserisci FL della quota di partenza, FL di destinazione e ti restituisce il numero miglia in anticipo da cui iniziare la discesa. Guardi nell'fmc (o nella mappa) e orientativamente decidi il punto in cui iniziare la discesa.


formuletta stupidissima

(FL partenza - FL arrivo) * 3 = NM prima del punto in cui iniziare la discesa
GS * 5 = rateo di discesa

es:

( 35 - 5 ) * 3 = 90 NM
300 * 5 = 1500 ft/min

sbra ha scritto:Avvicinamento e atterraggio

-Flaps: Qui mi arriveranno le mazzate. Sui flaps ci sarebbe da scrivere un libro... per ora tieni solo conto che:
1. DEVONO essere estratti per atterrare, e devono essere tra 30 e 45.
2. Li puoi estrarre solo dopo aver rallentato ad una certa velocità incisa con le ossa dei piloti distratti sul cockpit.
3. L'angolo esatto lo si calcola sempre tramite peso, vento, velocità e lunghezza della pista...


in poche parole come dice il buon sbra, spaccatevi la testa su quel benedetto manuale x737

sbra ha scritto:-ILS: Inserisci la frequenza dell'ils (è sulle carte) nella radio (io di solito tengo separati il vor di navigazione su NAV1 e l'ils su NAV2, che puoi impostare anche alla partenza se lo sai). SE riesci a trovarti nel punto giusto, SE sei orientato nella direzione giusta, SE sei alla quota giusta e SE sei ad una velocità abbastanza bassa, (e SE hai letto bene le carte ci sei) puoi premere il tasto magico APP e vedrai il muso puntare verso la pista.


insomma se hai capito qualcosa :D

sbra ha scritto:-G/S e touchdown: una volta stabilizzato sul G/S puoi tirar fuori i carrelli e aspettare. La manovra è totalmente automatica (purtroppo). L'autopilot comunque si disabilita uno o due secondi dopo il touchdown del carrello anteriore (nel reale è 1.5 sec). A questo punto inserisci il reverse, spoiler e freni. [nota8]


Attenzione qui va prima di tutto calcolata la Vref (vedere manuale x737) altrimenti a che velocitá si atterra? e poi bisogna tenere in considerazione la componente longitudinale del vento (regola empirica dice Vref + metá del vento + velocitá raffiche)

Considerazioni finali. Lodevole il tuo lavoro, c'é da dire che di guide come queste ce ne sono state un bel pó. Magari il buon Skyro la metterá in evidenza per evitare di riscriverla da 0. Quello che manca ragazzi é un pó di buona volontá ad andarsi a cercare le cose. Io prima di andare a volare "sul serio" ho perso nottate qui sul simulatore e sui libri (compratevi il Trebbi) a studiare..... non mi piace avere la pappa pronta, le cose vanno studiate e digerite :)
Fatta la paternale.... buon divertimento

fabio
AMD Phenom Quad 9650 - 4GB - 5850 1GB - Saitek Yoke, Pedals, Switch panel, Multi panel, Radio panel
Avatar utente
iFabio2

Primo Ufficiale
 
Messaggi: 321
Iscritto il: 11/08/2005, 14:38
Località: LIRU
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Prossimo

Torna a X-Plane 10 e precedenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite